UNA QUERCIA A TARANTO UN PASSO VERSO LA SPERANZA

Alla Casa di Cura Villa Verde la Giornata Mondiale della Fisioterapia con l’arcivescovo Monsignor Filippo Santoro.

La Giornata Mondiale della Fisioterapia, istituita nel 1996 dal WCPT (l’acronimo di World Confederation for Physical Therapy, la Confederazione Mondiale di Fisioterapia) mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici e sull’importanza del ruolo nella società del fisioterapista. Dal 2016, in concomitanza alla celebrazione universale, l’A.I.F.I (l’Associazione Italiana Fisioterapisti) promuove l’iniziativa regionale della piantumazione di un ulivo o di una quercia in un presidio riabilitativo. La quercia quest’anno è stata donata alla Casa di Cura Villa Verde e a tutta la comunità ionica.
«Siamo partiti dalla clinica Villa Verde – ha commentato Claudia Pati, la Presidente AIFI Puglia – che ha accolto la nostra iniziativa con forte entusiasmo e grande sensibilità E’ giusto sottolineare alle nuove generazioni di studenti e alla comunità, l’importanza della fisioterapia e il ruolo del professionista nella società e nella sfera della salute pubblica.»

La dottoressa Ladiana accoglie gli ospiti alla Villa Verde

La dottoressa Ladiana accoglie gli ospiti alla Villa Verde

La quercia rappresenta la forza. Nella giornata in cui si celebra l’unione fra la professionalità e l’ambiente, la pianta è l’allegoria della rinascita. Di chi è riuscito a superare le avversità e si appresta ad affrontare un nuovo percorso. Il fisioterapista accompagna i pazienti in questo viaggio, riabilitandoli alla vita. «Siamo stati ben lieti di ospitare l’A.I.F.I nella nostra struttura – ha dichiarato la dottoressa Rosa Maria Ladiana, amministratore unico della clinica Villa Verde, da sempre impegnata nel sociale – l’albero valorizza la forza, la tenacia, e le sue radici robuste cresceranno ovunque. Noi lo cureremo con molta attenzione».
La presenza del Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto, dei vertici di A.I.F.I Puglia, di Stefano Rossi il direttore generale dell’Asl ionica (con lui il dottor Gregorio Colacicco, direttore sanitario), dell’assessore regionale Cosimo Borraccino per lo Sviluppo Economico, del consigliere regionale Peppo Turco, dell’assessore all’ambiente Anna Tacente (che ha rilanciato l’impegno del Comune per una città sempre più green) e degli operatori del settore della riabilitazione hanno riconosciuto l’importanza del ruolo della città in questa manifestazione.
«L’A.I.F.I ha svolto un’iniziativa lodevole – la dichiarazione del Mons. Santoro – . La quercia è un segno di resistenza, di vita, è la metafora in cui si riconosce l’operato del fisioterapista, colui che cura, rafforza e dona stabilità al paziente. Piantare una quercia a Taranto per tutta la Puglia, equivale portare auspicio e ottimismo nella comunità». L’A.I.F.I, inoltre, ha avviato diverse iniziative sul campo regionale e nazionale. E’di rilevante importanza sottolineare i traguardi raggiunti nella lotta contro l’abusivismo e nell’accordo con la Federfarma (la federazione nazionale unitaria titolari di farmacia).
L’accordo prevede l’adesione di oltre 12.000 operatori alla “Settimana della Fisioterapia”. Si svolge dal 9 al 14 settembre e nelle farmacie partecipi, sono disponibili fisioterapisti che forniscono un servizio valutativo e informativo gratuito.
Nel giardino della Villa Verde la cerimonia  per la donazione della quercia

Nel giardino della Villa Verde la cerimonia per la donazione della quercia

Gli operatori “abusivi” danneggiano l’immagine del professionista qualificato e in quanto tale abilitato all’albo dei fisioterapisti. I pazienti devono affidarsi nelle mani giuste di chi si aggiorna costantemente. Difatti, l’hashtag ufficiale dell’iniziativa pugliese dal 2016 è #LeManiGiuste, che intitola la targa donata alla Casa di Cura Villa Verde, in segno di riconoscenza da un paziente anonimo.
«La riabilitazione è il futuro – ha commentato Stefano Rossi, il direttore regionale dell’Asl di Taranto - per una società con un numero di anziani, sempre più elevato. In questo, i fisioterapisti offrono un grosso contributo, perché aiutano a vivere al meglio e più a lungo. L’Asl di Taranto ha svolto un egregio lavoro nell’ultimo anno, con l’apertura dei primi posti letto pubblici di riabilitazione, all’ospedale San Marco di Grottaglie, in quel programma di riconversione ben apprezzato dal Ministero della salute. La mia presenza qui è per testimoniare il rapporto di vicinanza con una partnership della sanità privata come a clinica Villa Verde, che ospita l’unico reparto di cardiochirurgia presente in tutta la provincia di Taranto».
L’evento è stato organizzato da A.I.FI. Puglia, in collaborazione con Villa Verde Taranto e il patrocinio di Comune di Taranto, Ordine Interprovinciale dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche della Riabilitazione e della Prevenzione di Bari-Taranto-Bat, con il sostegno di Tombolini Officine Ortopediche e Medical Calò.

La dottoressa Ladiana accoglie gli ospiti alla Villa Verde

Rubrica Interna


CLICCA SUL NUMERO E CHIAMA!


PEC
Responsabile Protezione Dati Pec
Responsabile Protezione Dati Mail
Organismo di Vigilanza Pec
Organismo di Vigilanza Mail
Casa di Cura Villa Verde Franco Ausiello S.r.l.
- via Golfo di Taranto, 22 -74121 TARANTO
- P.IVA 00943900738 - R.E.A. 84391
- Cap. Sociale € 2.200.000,00 i.v.a
PRIVACY & TRASPARENZA
CONTATTI
PRIVACY POLICY