Rubrica Interna


PIANO SEMINTERRATO



PIANO TERRA



PRIMO PIANO



SECONDO PIANO



TERZO PIANO


UNITA OPERATIVA - AREA RIABILITATIVA

Recupero e Riabilitazione Funzionale

INFORMAZIONI

DOVE:
1° PIANO - ALA B
ORARI:
VISITA: lun-sab 13:00-14:00 e 18:00-19:00
RICEVIMENTO MEDICI: lun-sab 12:00-13:00
PRENOTAZIONE RICOVERO: lun-sab 12:30-13:30

EQUIPE

Dott.Gaetano Di Quarto

RESPONSABILE RIAB. FUNZIONALE
Specializzazione in Neurologia

Sig.ra Marisa Caramia

Coordinatore Infermieristico

Dott.ssa Maria Cafolla

Specializzazione in in Medicina Fisica e Riabilitazione

Dott.ssa Teresa baccaro

Specializzazione in in Medicina Fisica e Riabilitazione

Medico Fisiatra

Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione

Dott. Michele Pezzulla

Specializzazione in Neurologia

OBIETTIVI

L’attività della U.O. di Recupero e Rieducazione funzionale, ha come obiettivo la stesura di un progetto riabilitativo individualizzato atto al reinserimento del paziente nella vita socio-familiare e, se giovane, anche nella vita lavorativa.
Prevede interventi intensivi rivolti a pazienti affetti da grave disabilità e non stabilizzati , a seguito di un evento acuto per i quali si rende necessaria una tutela medica ed interventi di nursing specificamente dedicati e articolati nell’arco delle 24 ore.

Nella U.O., l’ 80 - 85% delle patologie trattate è rappresentato da:
· Malattie vascolari del sistema nervoso (es:post-ictus)
· Malattie e traumatismi cranio-encefalici e del midollo spinale
· Malattie del sistema muscolo-scheletrico e del tessuto connettivo (in particolare fratture e impianti di protesi dell'anca e del ginocchio)
. Riabilitazione dell'amputato
Per ogni paziente in cura, il team dei professionisti (fisiatra, geriatra, neurologo, fisioterapista, logopedista, tecnico ortopedico , psicologo, terapista occupazionale, infermiere) effettua:
· Interventi valutativi tramite l’uso di scale e test specifici attraverso i quali viene fatto un bilancio delle alterazioni delle funzioni e strutture corporee, delle attività e del livello di partecipazione;

·Interventi terapeutici attuati sulla base degli obiettivi individuali del progetto riabilitativo e attraverso programmi riabilitativi specifici;
· Interventi del caregiver educativo-formativi del paziente stesso e dei familiari, utili alla gestione della quota di disabilità inemendabile.

In particolare, il trattamento neuromotorio, effettuato attraverso varie metodiche (Bobath, Kabat, Perfetti ect), deve essere eseguito precocemente al fine di:
· prevenire le complicanze dell’apparato motorio dovute all’immobilità e alle posture viziate;
· favorire la ripresa dell’attività motoria dell’emisoma colpito;
· ridurre la spasticità dei muscoli colpiti;
· favorire la ripresa della deambulazione;
· favorire la ripresa dell’autonomia nelle comuni attività di vita quotidiana. A tal proposito importante è la terapia occupazionale che è finalizzata al riapprendimento neuromotorio, percettivo, cognitivo, psicologico e sociale e alla rieducazione ergoterapica.

I pazienti trattati in regime di degenza proseguono, alla dimissione, il percorso riabilitativo con setting assistenziale diverso ( domiciliare, ambulatoriale) su indicazione del fisiatra reponsabile del progetto riabilitativo individuale.

ISTRUZIONI

PEC
Responsabile Protezione Dati Pec
Responsabile Protezione Dati Mail
Organismo di Vigilanza Pec
Organismo di Vigilanza Mail
Casa di Cura Villa Verde Franco Ausiello S.r.l.
- via Golfo di Taranto, 22 -74121 TARANTO
- P.IVA 00943900738 - R.E.A. 84391
IBAN IT37E0538515806000000028081
- Cap. Sociale € 2.200.000,00 I.V.